L'attenzione all'orientamento sessuale nei casi di stupro nelle carceri maschili è preoccupante

vittime di stupro sessuale maschile

L'aggressione sessuale da maschio a maschio non riguarda l'orientamento sessuale

Negli ultimi giorni, sono stati diffusi numerosi resoconti dei media che hanno coinvolto uomini che sono stati violentati da altri uomini in prigione. Forse li hai visti?



Uno riguardava un uomo dello Zimbabwe che era riconosciuto colpevole di sodomizzare con la forza il suo compagno di cella. In quell'incidente, un giudice ha stabilito che la persona era colpevole e l'ha condannato a ulteriori sette anni.



quando una donna dice sicuro che intende davvero

L'altra storia riguardava un Prigioniero del Colorado che ha intentato una causa federale, sostenendo di essere stato aggredito sessualmente da un altro uomo mentre le guardie non hanno fatto nulla.

Purtroppo, alcuni media hanno riportato queste storie in modi che sono sprezzanti e francamente disgustosi. Senza chiamare siti web specifici, abbiamo anche visto alcune storie intime con un occhiolino e un cenno del capo che in qualche modo, i ragazzi stavano 'chiedendo'.



E questo è davvero un peccato.

La dura verità è che lo stupro in prigione maschile è reale. Come riportato da ABC News , oltre 200.000 uomini vengono violentati in prigione ogni anno. Quella metrica, che ABC ha ottenuto dall'organizzazione Fermare lo stupro in prigione, è probabilmente molto più alto.

Questo perché la maggior parte degli uomini che subiscono una qualche forma di violenza sessuale in carcere non lo denuncia. La ragione? Vergogna. Sì, è vero, peccato. Non vogliono essere etichettati come 'non essere abbastanza uomini' perché [stereotipo] 'i veri uomini non vengono violentati'.



Di più: Come gli uomini possono combattere la depressione

Parte di ciò che alimenta questa vergogna è la paura - la paura che vengano etichettati come deboli o - sì, hai indovinato - gay.

In qualità di consulente che ha lavorato con molte vittime di sesso maschile di violenza sessuale, posso dirti che lo stupro lo ha assolutamente Niente a che fare con l'orientamento sessuale.

Invece, si tratta di potere e controllo.

Tuttavia, continuiamo a vedere alcuni nei media riportare queste storie in modi che si concentrano sull'orientamento sessuale della vittima invece che sul crimine.

Di recente ho parlato con Michael Salas , un consulente di salute mentale autorizzato a Dallas e terapista sessuale certificato. Salas aiuta gli uomini vittime di violenza sessuale come parte della sua pratica di consulenza. Ecco cosa ha condiviso con me.

“Per gli uomini eterosessuali, ci può essere anche vergogna che il loro orientamento sessuale venga messo in discussione ingiustamente. La vergogna che questi uomini possono avere può farli sentire deboli, come se 'lasciassero' che accadesse '.

E qui sta il problema. Più i media si concentrano sull'orientamento sessuale (etero, gay, bisessuale) delle vittime di stupro di sesso maschile, meno è probabile che questi uomini si facciano avanti e raccontino le loro storie.

Come parte di questo pezzo, ho parlato anche con Meredith Alling. È la direttrice dello sviluppo e della comunicazione per 1in6.org ; un'organizzazione senza scopo di lucro che fornisce supporto ai maschi vittime di violenza sessuale e alle loro famiglie.

Secondo Alling, “Fin dalla tenera età, gli uomini iniziano a ricevere il messaggio che non dovrebbero mai essere, o addirittura apparire, deboli o vulnerabili. In effetti, l'idea che gli uomini non possano essere vittime è centrale per la socializzazione di genere ', ha detto.

“Questo tipo di miti sulla mascolinità può causare vergogna e senso di colpa a un sopravvissuto. Aggiungete a ciò il silenzio pubblico e lo stigma intorno alla questione, e scopriamo che la maggior parte degli uomini che hanno avuto tali esperienze non iniziano ad affrontare gli effetti negativi fino alla fine degli anni '30, '40 o '50, se mai ', ha aggiunto Alling.

Nel riportare storie di aggressioni sessuali maschili, in prigione o in altro modo, è imperativo che le testate giornalistiche, inclusi i siti web di nicchia, concentrarsi sul crimine che ha avuto luogo e non speculare sui 'motivi della denuncia delle vittime' o sull ''orientamento sessuale'.

Fare altrimenti promuove solo gli stereotipi. Inoltre, mette a tacere le voci delle vittime che hanno un disperato bisogno di condividere le loro storie come parte del processo di guarigione.

cancro maschio e femmina capricorno fare l'amore

Ecco la dura verità - gli uomini vengono violentati in prigione - eterosessuali e gay - e non ha niente a che fare con il loro orientamento sessuale. Periodo.